Scultura e Forma Settori Posteriori

La Forma

Vedere è imparare a guardare

Obiettivi

Scoprire le regole universali utilizzate da sempre nell’Arte per la gestione della Forma ed imparare ad applicarle per la modellazione di elementi dentari anatomicamente unici e funzionali.

Destinatari

Odontotecnici che si occupano di modellazione CAD, odontotecnici che eseguono corone e intarsi monolitici e non, clinici protesisti, clinici conservatori e in generale tutti i ricercatori della Belle

Programma

Teoria

  • Cosa allenarsi a vedere per imparare a guardare
  • La percezione umana e la sua influenza sulla modellazione
  • Superare il simbolismo percettivo, freno della creatività
  • Allenare l’occhio alla Bellezza per migliorare la manualità creativa
  • Apprendimento ragionato della morfologia del singolo dente
  • La struttura dentinale interna come guida della forma del dente
  • Le costanti morfologiche dei denti naturali diatorici
  • Aree volumetriche primarie e secondarie
  • Spigolo e raggiatura differenziata
  • Il disegno dei solchi
  • Perimetro visivo del dente in visione occlusale e incisale
  • Angoli di osservazione
  • Modellazione artistico creativa
  • Il concetto di vuoto pieno nella morfologia dentale
  • Il concetto di sottrazione e addizione nella modellazione dentale
  • Riconoscimento della forma dentale di base e sua interpretazione per la modellazione occlusale

Pratica

1° Esercizio: Il disegno perimetrale occlusale primario e secondario. I partecipanti saranno guidati nella lettura delle unità percettive primarie e secondarie del dente diatonico e nella successiva riproduzione grafica mediante disegno. Il disegno verrà utilizzato per apprendere la tecnica del decentramento dei volumi primario e secondario e dell’andamento naturale dei solchi.

2° Esercizio: Modellazione additiva di denti di grande dimensione. Utilizzando le tecniche di modellazione dell’argilla, che da più di tre decenni sono il fondamento del corso di Forma e Scultura degli Anteriori, i corsisti realizzeranno in dimensione maggiorata (circa 20 cm) i denti diatorici per la memorizzazione tattile dei volumi e degli spigoli di passaggio tra le facce dei denti.

3° Esercizio: De-programmazione morfologica e modellazione parziale additiva con composito. Con questo esercizio torniamo a lavorare sui elementi dentali a dimensione naturale. Diatorici estratti e duplicati in gesso forniranno la base per questo importante esercizio di de-programmazione e modellazione: nell’intento di potenziare le difficoltà che ogni corsista avrà mostrato durante la modellazione in argilla, il relatore freserà una porzione di tavolato occlusale che sarà poi restaurata in composito dal corsista. Completato il restauro, il relatore provvederà alla sottrazione di altre porzioni di tavolato fino ad ottenere la completa ricostituzione della faccia occlusale, con risultati sorprendentemente naturali e veritieri.

Informazioni

Ivoclar Academy Bologna
Tel. +39 051 6113581 – Fax +39 051 6113585